<<<  Torna
 
Impaginare e stampare le parti staccate e la partitura.

Le parti ricavate dalla partitura hanno sempre un aspetto poco professionale: le legature non sono mai a posto, i segni grafici si spostano rispetto alla nota a cui erano stati assegnati. Queste cose vanno sistemate a mano con il mouse puntando gli elementi grafici e riconducendoli alla loro posizione originale.

Occorre inoltre selezionare dal menu <File> il comando <Page Setup>; appare questa finestra:

Il programma Encore, per default, stampa e visualizza le pagine a grandezza naturale e cioè al 100%. Conviene modificare questo dato in quanto le parti stampate con questa percentuale di larghezza sono troppo grandi, occupano inutilmente molti fogli. Si va per tentativi, cercando la percentuale che soddisfa l'occhio; personalmente utilizzo per le parti staccate percentuali che vanno dal 75 all'85% ma è anche una questione di gusto personale.

Sempre in <Page Setup> si possono selezionare i margini della pagina e premendo il bottone <Printer Setup> compare il programma della stampante entro il quale è possibile selezionare l'orientamento della carta (orizzontale o verticale).

Dare l'OK e controllare come si presenta ora la pagina. Spesso il programma conserva una larghezza uguale per tutte le battute, sia che contengano una sola nota di 4/4 che 32 trentaduesimi. Per risistemare questo aspetto occorre selezionare l'intera partitura (menu <Edit>, <Selct All>) e poi dal menu <Measures> selezionare il comando <Allign Spacing…>.

Da questo intervento (come da altri tipo la cancellazione di misure o di un intero pentagramma) non è possibile tornare indietro con il comando <Undo> posto in <Edit; per questo conviene salvare il lavoro prima di intervenire e nel caso si realizzi una impaginazione errata si avrà sempre la possibilità di uscire senza salvare e riaprire il file che si presenterà nello stato in cui l'avevamo precedentemente salvato.

In questa finestra si può ordinare al programma di risistemare l'intera partitura (indicando nella sezione <Duration> tutte le battute del brano) riorganizzando: la larghezza delle misure <Adjust Measure Widths>; il loro numero all'interno di un singolo pentagramma <Adjust Measures Per System>; di aggiustare, dando adeguata spaziatura, le parole scritte sotto la musica <Adjust for Lyrics> e di fare questi interventi su tutti i pentagramma <All Staves>. 

Dare l'OK e controllare se quanto è stato fatto corrisponde alle proprie aspettative; se la risposta è no, chiudete senza salvare e riaprite per riprovare con altre percentuali.

Per immettere un nome in testa al pentagramma è possibile usare il comando <Staff Sheet> che si trova nel Menu <Windows> e che è stato spiegato in Alcune indicazioni per cambiare il Timbro.

Per risistemare ultime battute rimaste da sole ad occupare un pentagramma o situazioni analoghe è possibile intervenire manualmente su ogni singolo pentagramma e/o pagina con i comandi posti in <Score> che sono <Measures per System> e <System per Page>.

Per togliere un'ultima pagina con un solo pentagramma basterà posizionare il cursore nella penultima pagina e aumentare di uno il numero in Set system on page # to # (il # indica il numero della pagina su cui si sta lavorando) e aggiungere che questo numero di pentagrammi è necessario solo in questa pagina <Only this page>.

Spesso i pentagrammi si sovrappongono e si distribuiscono disordinatamente nella pagina; per risistemare questo aspetto si può intervenire con due comandi specifici del menu <Score>: <Center Staves> e <Center System>. I due comandi centrano all'interno della pagina rispettivamente i pentagrammi e i sistemi. Anche qui è utile andare per tentativi verificando volta per volta il risultato ottenuto.

Il lavoro è spesso lungo ma con la pratica e un po' di esperienza il tutto si velocizza.

Per le partiture il lavoro è analogo a quello descritto; le percentuali che io uso vanno dal 55 al 65% a seconda dei casi e prediligo generalmente l'orientamento della pagina in orizzontale: con le stampanti ad aghi e moduli in continuo era possibile stampare una intera partitura e successivamente rilegarla usando solo un po' di colla.